Il trading finanziario è un’attività ad alto rendimento ed alto rischio: può dare grandi soddisfazioni economiche ma può anche causare dolorose perdite. In effetti, le perdite sono nella natura stessa del trading ma con un po’ di attenzione e intelligenza è possibile limitarle fortemente. Perché i trader perdono soldi? Perché sbagliano strategia o perché sbagliano broker finanziario o semplicemente perché il mercato non è prevedibile.

opinioni-trading-online

 

Per l’imprevedibilità del mercato non possiamo fare assolutamente nulla. Ma per i primi due punti possiamo fare molto. La scelta della strategia deve essere accurata, i risultati devono essere costantemente monitorati, in modo da cambiare in corsa in caso di perdite.

 

Una grandissima attenzione, poi, deve essere riposta per la scelta del broker finanziario. Per chi avesse intenzione di iniziare a fare trading online e fosse alla ricerca del miglior broker finanziario, suggeriamo di visitare http://www.osservatoriofinanza.it/broker-finanziari. Su questa pagina è possibile trovare una selezione dei migliori broker finanziari italiani ed esteri e anche una approfondita spiegazione di quelle che sono le caratteristiche dei migliori broker finanziari.

 

Proviamo a fare una sintesi, rispondendo alla domanda: come deve essere un buon broker finanziario? Partiamo da una considerazione: il broker finanziario ideale è sicuramente un broker autorizzato e regolamentato dalla CONSOB. Solo un broker CONSOB infatti può garantire la necessaria affidabilità e sicurezza. I broker che non sono autorizzati applicano spesso politiche opache per non dire che truffano direttamente i propri clienti. Meglio, molto meglio, stare alla larga.

 

Per essere più precisi, l’autorizzazione può essere fornita da CONSOB o da qualunque altra agenzia di controllo di Borsa con sede in un paese dell’Unione Europea. Sono perfettamente legali anche in Italia tutti i broker che sono legali in uno qualunque dei paesi dell’Unione Europea (almeno fino a quando non saremo cacciati dall’Europa, ma in quel caso penso che avremo problemi ben più gravi rispetto alla scelta dei broker finanziari).

 

La presenza di un’autorizzazione di questo tipo è garanzia di correttezza formale ma non possiamo sicuramente dire che tutti i broker finanziari autorizzati sono anche convenienti. Per fare un esempio banale, pensiamo alle commissioni sull’eseguito. Ormai è noto che le commissioni sull’eseguito non sono convenienti e anzi molti trader le considerano una vera e propria truffa legalizzata. I migliori broker finanziari applicano un altro tipo di business model. Praticamente non guadagnano dalle commissioni ma da uno spread, una piccola differenza tra il prezzo a cui è possibile vendere e quello a cui è possibile comprare.

 

Ma ancora, non basta che un broker sia autorizzato e che applichi un modello di costo onesto per il trader. Un buon broker finanziario deve essere anche estremamente facile da usare. Non ha senso utilizzare broker finanziari con interfacce complicate: se pensiamo ai broker migliori in assoluto, come eToro o Plus500, sono caratterizzati proprio da un’interfaccia facilissima da usare. Approfittiamo del fatto che abbiamo citato questi due broker per focalizzarci anche su un altro punto. Plus500 e eToro sono broker finanziari che hanno sviluppato una piattaforma proprietaria per venire incontro alle esigenze dei propri trader nel migliore dei modi possibili. Molti broker, invece, usano la piattaforma Metatrader che sicuramente non è male ma non è nemmeno il massimo. Plus500 e eToro hanno clienti completamente diversi, ecco perché hanno sviluppato piattaforme diverse. Entrambe sono ottime ma i clienti di Plus500 difficilmente possono operare con successo su eToro e viceversa.

 

Infine, per la scelta del broker finanziario non bisogna tener conto solo degli aspetti tecnici, ma anche umani. Creare un rapporto di buona qualità con il supporto online è fondamentale per il successo nel mondo del trading. Ci sono broker che hanno uno staff meraviglioso, sempre disponibili al telefono, sempre pronti a risolvere qualunque tipo di problema. E ci sono broker che invece non rispondono mai al telefono e con cui si comunica solo per email, quando va bene. Questo fa la differenza.